Lavoro | Lavoro

Lidia, 47 anni. "Oggi ho un lavoro e sono felice".

Mi chiamo Lidia. Ho 47 anni. La mia vita è stata segnata dai miei problemi di salute mentale. Fino al 2003 ho vissuto isolata, emarginata a causa della mia malattia.
In un paese troppo piccolo per me e per i miei problemi.

Nel 2004 mi arriva la proposta di entrare in un “gruppo appartamento”. Non sapevo cosa fosse. E non avevo il coraggio di provare, avrei continuato a rimanere segregata in casa. Se non fosse stato per Lucia, l’amica di tutta la mia vita, non sarebbe cambiato nulla. Anche lei con i miei stessi problemi di salute mentale.

Assieme siamo andate ad abitare in questo “gruppo appartamento” a Quadrivio di Campagna, promosso dall’Unità Operativa di Salute Mentale di Eboli e gestito dal Consorzio “La Rada”. Ricordo ancora l’affetto ed il calore ricevuti dagli operatori, che ci hanno accolte come se ci avessero conosciute da sempre.
E ci hanno sostenuto tutti i giorni, 24 ore al giorno, per anni.

Mi ricordo che allora, fra quelle mura e con quella compagnia fatta di operatori e di altre persone con la mia stessa sofferenza, ho ripreso a sorridere ogni tanto. Non mi riusciva più così difficile parlare. Provavo piacere addirittura ad uscire di casa.

Così è successo che dopo qualche anno gli operatori del Consorzio mi hanno proposto di provare a lavorare: a me, a cui tutti dicevano che non avrei potuto fare altro che i lavori di casa, destinata solo a ritornare al paese per accudire i miei genitori anziani!

Nel 2006 non solo abbiamo costituito una cooperativa insieme ad altre 10 persone con i miei stessi problemi (ovviamente assieme a Lucia!), ma io e Lucia ci siamo trasferite ad Eboli, in una casa messa a disposizione dal Comune di Eboli, con il sostegno del CSM di Eboli e degli operatori de “La Rada”.

Una casa tutta per noi! Un lavoro tutto per me!

Oggi, dopo 10 anni, sono la Vicepresidente della cooperativa STALKER, continuo a vivere con Lucia nell’appartamento di Eboli, ho un contratto a tempo indeterminato perché lavoro tutti i giorni.

La malattia non mi ha abbandonato. I pregiudizi dei compaesani non mi hanno abbandonato. I farmaci che assumo tutti i giorni forse non mi abbandoneranno mai.
Ma a volte, mentre sistemo la casa assieme a Lucia oppure mentre lavoro insieme ai miei soci nel laboratorio della STALKER, io, Lidia, mi sento felice.

La cooperativa
Immagine:

Stalker

Via Antonio Giudice,
84025 Eboli (SA)

visualizza

Come aderire
a "La Rada"

scopri

Cerca il servizio
più vicino a te

#ConsorzioLaRada condividi con noi la tua storia