Educazione alla natura.

“Educazione alla Natura al Nido: esperienze naturalistiche negli spazi esterni attraverso i doni quotidiani della natura”

Gli insegnamenti di Maria Montessori, ancora attualissimi, ci dicono che è fondamentale per la crescita del bambino sviluppare esperienze sensoriali vere, profonde: annusare, osservare, toccare, ascoltare. 
Così il bambino conosce e comprende una parte più estesa del mondo circostante.
I suoi sensi raccolgono dall’ambiente le informazioni principali su ciò che lo circonda, e l’ ambiente naturale è in assoluto il maestro migliore per l’affinamento dei sensi: il ruvido della corteccia, il liscio di un sasso levigato, il freddo dell’acqua di fiume, il caldo della sabbia, la morbidezza dell’erba sotto i piedi, la durezza della roccia, il profumo della rosa, il sapore di una ciliegia matura, gli sgargianti colori delle farfalle e quelli delle foglie d’autunno, dei frutti, del cielo, del mare.
Lo sanno bene le educatrici dei nidi per la prima infanzia gestiti dal Consorzio, in questo fine settimana impegnate presso gli spazi dell’Asilo Nido Premuda e Buonocore del Comune di Salerno, in un percorso di aggiornamento con la formatrice Sara Abbruzzese di Co&So Firenze sul tema “Educazione alla Natura al Nido: esperienze naturalistiche negli spazi esterni attraverso i doni quotidiani della natura”.

Come aderire
a "La Rada"

scopri

Cerca il servizio
più vicino a te

#ConsorzioLaRada condividi con noi la tua storia