Festa regionale dell’agricoltura

Elena e Francesco con tanti altri amici alla “Festa regionale dell’agricoltura” per ribadire, tutti insieme, l’impegno comune per rafforzare quei luoghi, quegli spazi relazionali, quelle esperienze nate dallo spontaneismo apparentemente velleitario di qualcuno, e oggi divenute sinonimo di un nuovo paradigma di cura.

La cura capace di coniugare i beni ambientali con la rigenerazione dei territori rurali, i beni produttivi con la promozione dell’autodeterminazione delle persone più fragili. È l’esperienza di Capovolti oggi, quella di CoMeta e Stelle Fragranti Mulino S.Eustachio domani, in avvio nei prossimi mesi.
“Questi sono molto più che bei progetti” - ha affermato Elena Silvestri, presidente del Consorzio La Rada nei suoi saluti. “Sono il tratto concreto di un sogno visionario: quello di disegnare, insieme, comunità ispirate a valori di mutualità e solidarietà, a un modo nuovo di intendere il rapporto tra lo sviluppo e l’uso delle risorse agricole e ambientali, le relazioni città e campagna, la promozione del benessere dei molti con la tutela della dignità di ciascuno”.

Un sentito ringraziamento a Capovolti Coop.Sociale, Terra di Resilienza, Cooperativa Sociale Stalker, Gruppo Cooperativo CGM, Federsolidarietà Campania, Fondazione Comunità Salernitana onlus, Fondazione CON IL SUD, Forum Nazionale Agricoltura Sociale.

Cerca il servizio
più vicino a te

Come aderire
a "La Rada"

scopri